Massimo Iosa Ghini

Biografia

Ha studiato architettura a Firenze e si è laureato al Politecnico di Milano.Dal 1985 ha partecipato alle avanguardie del design italiano disegnando illustrazioni, oggetti e ambienti per il gruppo Bolidismo, di cui è fondatore, e chiamato da Ettore Sottsass, per il gruppo Memphis.
Negli stessi anni apre lo Studio Iosa Ghini, iniziando l'attività di architetto e designer per aziende, ma anche sviluppando direttamente ricerche e progettazioni di prodotti sperimentali attenti al tema della velocità applicata al progetto e partecipando con le sue creazioni a mostre sulla scena del design internazionale.
Iosa Ghini progetta oggetti sin dall'inizio della sua attività progettuale per aziende internazionali tra cui Yamagiwa Lighting in Giappone, Silhouette Modellbrillen in Austria, sanitari per Duravit, Dornbracht, Hoesch in Germania, nell'area dell'industrial design; disegna inoltre mobili per molte aziende italiane ed estere che operano nel settore arredamento, definendo nel corso degli anni uno stile ben riconoscibile. Tra le collaborazioni sono da annoverare i lavori per Moroso, Poltrona Frau, Cassina, Flou, Fiam e Snaidero.
Come architetto la propria evoluzione professionale si svolge nella progettazione di spazi architettonici ed espositivi, installazioni culturali e commerciali, design di catene di negozi realizzate in tutto il mondo.
Ha tenuto conferenze e lectures in varie Università, dal Politecnico di Milano, Domus Academy, all'Università La Sapienza di Roma, Scuola Elisava di Barcellona e Design Fachhochschule di Colonia; e rappresentato il design italiano in diversi simposi internazionali.
Ha fatto parte di giurie di design tra le quali Interieur in Belgio, SMI a Berna, Espaço/D a San Paolo in Brasile.
Un suo recente progetto è la principale stazione metropolitana di Hannover, commissionato dall'azienda Ustra in occasione dell' Expo 2000.

Progetti

Scroll to top