Poltrona Frau al Design Village Cologne per la Fiera di Colonia 2014

Colonia, 13/19 gennaio 2014 – Poltrona Frau anche quest’anno partecipa alla Fiera del design di Colonia aprendo le porte del suo showroom di Spichernstraße 6/10, inaugurato lo scorso anno.

Ambienti ispirati ad atmosfere pontiane che rimandano alla fine degli anni sessanta. È il 1965 l’anno in cui il maestro Gio Ponti definisce l’identità della poltrona Dezza per Poltrona Frau. È un momento di grande fermento per il mondo del design e per Poltrona Frau che in quell’anno inaugura la sua prima collaborazione con un progettista di grande spessore culturale.

Nell’allestimento dello showroom di Colonia è stata riprodotta tale energia vitale che rimanda a questo periodo.

Prodotti della nuova collezione interpretati nei colori della tradizione pontiana che suggeriscono atmosfere mediterranee. Azzurri, verdi in tante sfumature e saturazioni differenti. Associati a marroni bruciati, tabacco e beige cammello.

Nelle aree living due creazioni di Jean-Marie Massaud. Divani e poltrone GranTorino ispirati al mondo della selleria, dove il cuoio, tagliato e sagomato a mano valorizza linee e geometrie della seduta, e Antohn un divano importante ma dall’architettura leggera, grazie ai sottili piedi in alluminio invisibili allo sguardo. Ciascuno affiancato da Dezza con struttura colorata azzurro Ponti e verde Ponti.
 
Per la prima volta in Germania è esposta anche l’ultima nata della collezione di Poltrona Frau: la poltrona Luft disegnata da Walter Maria de Silva, direttore del Design Volkswagen Group, in collaborazione con Audi design. Interpretazione rigorosa e sintesi equilibrata tra l’alta artigianalità e la tradizione di Poltrona Frau e la tecnologia e l’innovazione che distinguono Audi design.
Completano l’allestimento alcuni classici di Poltrona Frau, come la  poltrona Archibald di Jean-Marie Massaud nuova icona contemporanea del brand, e i prodotti più recenti di Roberto Lazzeroni: tavolo Bolero, sedie Montera e poltrona Mamy Blue di Roberto Lazzeroni, che associano sapientemente cuoio e pelle, coffee table Fiorile.

Una serie di schizzi originali di Gio Ponti e ambientazioni della Dezza nella sala del rettorato dell’Università di Padova, altra opera straordinaria del maestro, integrano la scenografia.

Download

Scroll to top