CAVOUR

Vittorio Gregotti, Lodovico Meneghetti e Giotto Stoppino

CAVOUR

Descrizione

  • Anno
    2014


Progettata nel 1959, la poltrona Cavour fa parte di una famiglia tipologica che comprende due differenti modelli di sedie (1960 e 1961) e un tavolo da gioco (1955). Con questi pezzi Vittorio Gregotti, Lodovico Meneghetti e Giotto Stoppino, allora denominati “Architetti Associati”, intendevano indagare le caratteristiche del legno lamellare curvato e proporre degli arredi che si staccassero nettamente dal cosiddetto stile internazionale, in auge al tempo, recuperando valori di domesticità ed emotività. In particolare la poltrona Cavour divenne ben presto un oggetto iconico. Nel marzo 1960 partecipò alla storica mostra “Nuovi disegni per il mobile italiano”, presso la Galleria “L’Osservatore delle Arti Industriali” a Milano, mostra che pose le basi della corrente “Neoliberty”. Ancora nel 1960 fu segnalata al premio Compasso d’Oro. Prodotta inizialmente dalla Sim di Novara, entrò nel catalogo poltrona Frau alla fine degli anni ‘80. Il pouf abbinato alla poltrona Cavour è stato sviluppato recentemente a partire da un prototipo realizzato in quel periodo.

Cavour ha la struttura in tranciati curvati di noce Canaletto nella finitura noce Canaletto e in tranciati curvati di faggio nella finitura laccato nero lucido a poliestere. Scocca di schienale e sedile in faggio con imbottitura in poliuretano espanso rivestita in Pelle Frau® e ribattuta con filetti tinta su tinta. Il pouf ha la struttura in multistrato di betulla con imbottitura in poliuretano espanso sagomato e ovatta poliestere. Rivestimento in Pelle Frau®.
 

Cavour
Cavour
Cavour

Disegni tecnici

Cavour Poltrona

Cavour Pouf

Scarica

CATALOGHI E SCHEDA PRODOTTO

2D / 3D

  • DWG
    ZIP 816.78 KB
  • 3DS
    ZIP 744.26 KB
  • FBX
    ZIP 2 MB
  • OBJ
    ZIP 1.12 MB
Store Poltrona Frau Group

Store locator

Trova punto vendita

Localizza la tua posizione
Scroll to top